Come fare Trading Azioni su Poste italiane

Come fare trading azioni su Poste italiane è una domanda che molti neo investitori si pongono, dato che il gruppo Poste italiane è un ottimo investimento.
E’ possibile fare trading azioni su molte tipologie di azioni come quelle delle case farmaceutiche, delle società che si occupano della coltivazione di cannabis terapeutica e su molto altro ancora, oltre che sulle azioni con il trading online si può contrattare tramite i CFD su molti Asset, le Materie prime, le valute ecc.

Per iniziare a fare trading su Poste italiane è necessario iscriversi ad un broker di trading online che vi dia la possibilità di entrare nei mercati, senza di esso potrete fare i vostri investimenti solo tramite la banca.

La differenza tra l’investimento in banca e il trading online è per lo più economico, con il trading potrete investire anche solo 10€ su Poste italiane, prima di proseguire vediamo quali sono le piattaforme da prendere in considerazione e quali da scartare.

Come scegliere una piattaforma per fare trading su Poste italiane

Sono molte le piattaforme pubblicizzate sul web ma non tutte sono valide e certificate dagli Enti di controllo finanziario, una delle migliori in assoluto sia per quanto riguarda la sicurezza che le performance di trading è ForexTB, questo broker è ottimo per iniziare dato che vi offre la possibilità di accedere tramite il conto demo gratuito.

Nella scelta della piattaforma ci sono dei punti base da seguire:

  • Il broker deve essere controllato dalla CySEC e dalla CONSOB;
  • Deve offrire il conto demo;
  • Il broker deve dare la possibilità di eseguire depositi e prelievi in modo sicuro,
  • I tassi e lo spread devono essere concorrenziali;
  • Il broker vi deve dare l’opportunità di poter chiudere il vostro account in qualsiasi momento.

Oltre a questi punti valutate prima di iscrivervi che il broker scelto vi dia la possibilità di consultare la sezione formazione.

La solidità del Gruppo Poste italiane

Poste italiane è un Gruppo molto solido e simbolo della nostra Nazione, venne fondato dallo Stato italiano nel 1862 e oggi è arrivato ad avere un fatturato di 32,486 miliardi di € con 127,431 dipendenti.

Il Gruppo Poste italiane è quotato in borsa nell’Indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Anche se come in tutti i Gruppi si possono denotare alti e bassi poste Italiane è sempre un ottimo investimento se fatto con criterio, noi vi consigliamo di iniziare con il Conto Demo gratuito per fare esperienza.

Perché iniziare con il Conto Demo

Iniziare tramite il conto demo ha molti vantaggi, per iniziare è gratuito e la registrazione è velocissima, una volta completato il form il broker vi accredita dei soldi virtuali da utilizzare per aprire le posizioni di trading su Poste italiane.

Il conto demo sarà la vostra palestra con esso potrete capire come muovervi nei mercati senza improvvisazione, inoltre con la sola iscrizione al conto demo avrete la possibilità di consultare la sezione formazione. Nel trading online è basilare la formazione senza una solida struttura alle spalle sarà molto difficile che possiate ottenere dei profitti.

Come fare Trading su Poste italiane

Dopo esseri iscritti tramite il conto demo alla piattaforma scelta potrete iniziare a contrattare con i CFD sulle azioni di Poste italiane, con i CFD non andrete a comprare in forma fisica le azioni ma vi contratterete sopra sul movimento del prezzo, aprendo delle posizioni sia al ribasso che al rialzo.

I CFD sono dei contratti per differenza che si avvalgono dell’effetto Leva finanziaria, con la Leva potrete fare degli investimenti maggiori al capitale realmente posseduto. Nella sezione formazione del broker potrete trovare tutte le informazioni a riguardo, una delle migliori sezioni formazione che si trovano è quella del broker eToro.

Il broker eToro vi da la possibilità di fare anche una tipologia differente di trading su Poste italiane ovvero il Social trading, con il Social trading andrete a copiare in modo automatico gli investimenti dei Top trader iscritti al programma.

Il vantaggio dell’effetto Leva Finanziaria

La Leva Finanziaria da la possibilità di acquistare o vendere delle attività finanziarie ad un ammontare superiore al reale capitale posseduto.

Esempio di Leva finanziaria:

Marco ha 100€ e le aspettative di perdita e guadagno sono del 30%, se l’investimento è positivo allora Marco andrà a guadagnare 130€, se invece l’investimento non sarà fruttuoso Marco avrà 70€.

Questo esempio di Leva finanziaria è semplice ma esplicativo.

Per tutelarsi è bene attivare dei comandi di Stop che si trovano nella piattaforma come lo Stop loss e il Take profit, entrambi bloccano e chiudono la posizione quando la perdita diventa maggiore allo stop prefissato.

Conclusioni

Per fare trading azioni sul Gruppo Poste italiane è necessario seguire gli andamenti dello stesso rimanere sempre aggiornati sulle situazioni esterne e interne all’azienda, nonché valutare la forza dei competitor.

Consigli Utili