Home Il Forex Trading

Il Forex Trading

Il trading nel mercato forex

Il Forex Trading
Il Forex Trading

Investire nel forex trading può rappresentare un’ottima idea per poter guadagnare soldi online. Soprattutto da qualche tempo, da quando questa forma di investimento finanziario è diventata uno strumento adatto tutti, grazie all’ascesa di internet. Se in passato il forex trading era destinato solo a una nicchia, come istituti bancari o broker specializzati, oggi, invece, chiunque può investire nel trading online!

Il forex trading, a differenza delle altre tipologie come le opzioni binarie oppure i CFD, è uno strumento più complicato, per quanto i riguarda i meccanismi.

Una guida ben fatta sul forex trading la troverete al seguente link: https://www.tradingmania.it/forex-trading/

Bisogna, quindi, conoscere al meglio il funzionamento, le caratteristiche, l’analisi tecnica e, in generale, che cos’è il mercato forex.
Il Forex è l’acronimo di Foreign Exchange market, ovvero, si tratta del mercato dei cambi valutari e rappresenta il più grande al mondo. Si tratta di un luogo senza sede fisica, dove vengono scambiate le maggiori coppie di valute, tramite il cosiddetto tasso di cambio, che è il valore di riferimento per la compravendita di valuta.

Ma come si guadagna nel forex trading?

Guadagnare con il foex trading
Guadagnare con il foex trading

In sostanza, si ottiene profitto dalla speculazione sul mercato valutario, guadagnando dalla negoziazione di valute estere, che vengono scambiate in coppia, con lo sfruttamento delle diverse oscillazioni di prezzo. Il trader, può, inoltre, investire in ogni momento, tutti i giorni, tranne il weekend.
Il volume d’affari è significativo, ovvero quasi il totale, il 95%, delle valute viene scambiato a soli scopi speculativi, per un valore di 5.3 mila miliardi di dollari al giorno.

Come già accennato prima, il forex trading si basa sulla compravendita di valute, che vanno sempre scambiate in coppia, ovvero euro e dollaro, sterlina e dollaro, yen e dollaro, etc, tramite una piattaforma online apposita, chiamato broker. La prima valuta a sinistra si chiama valuta base; la seconda valuta a destra è detta, invece, valuta quotata.

Il forex trading è uno strumento finanziario per i principianti?

Abbiamo detto nell’introduzione che il forex trading, a differenza delle altre tipologie, è più difficile da comprendere, di conseguenza può risultare più complicato per una persona alle prime esperienze. Quindi per ottenere un profitto è necessario conoscere al meglio gli andamenti delle coppie di valute e si riesca a eseguire una buona analisi tecnica, grazie ai grafici di riferimento (che approfondiremo nell’ultima parte). Ma non solo, è necessario comprendere i segnali, e soprattutto conoscere in anticipo le oscillazioni del prezzo, grazie a strumenti come le quotazioni in tempo reale e il calendario economico.

In generale, poi, per guadagnare con il forex trading ci vuole il cosiddetto profilo del trader, ovvero una serie di comportamenti specifici che consentono di ottenere il successo desiderato.

Prima di tutto razionalità, pazienza e tanto impegno. Ma anche, disciplina nella gestione del proprio capitale, detto money management. Per concludere, essere persone realistiche e imparare dai propri errori.

Il conto demo, un valido supporto

Il conto demo gratuito è uguale per caratteristiche e funzionamento al conto di trading reale, ma a differenza dell’altro utilizza denaro virtuale. Viene utilizzato sia dai principianti, che dai più esperti. Quindi rappresenta un valido aiuto per ogni genere di trader.

In poche parole, la versione demo consente di svolgere tutto ciò che si potrebbe fare con il trading online a senza spendere soldi inutilmente. È un valido strumento che aiuta a familiarizzare con un’ambiente nuovo, oppure permette di effettuare uno studio approfondito dell’argomento e delle strategie, inoltre è possibile provare una determinata piattaforma e in un secondo momento scegliere se investire con quello specifico broker. Ma anche la possibilità, solamente, di visionare i calendari economici, e le news macroeconomiche responsabili della variazione dei prezzi.
Infine i trader possono utilizzare un broker demo semplicemente per fare pratica e testare le proprie capacità.

http://www.ilforextrading.it/forex-trading-conto-demo/

L’analisi tecnica nel forex trading

L’analisi tecnica si basa sulla conoscenza e sullo studio approfondito dei grafici di riferimento. Per eseguire un’ottima analisi tecnica ci vuole molta esperienza. In sostanza, il trader deve essere in grado di comprendere in anticipo l’andamento delle valute, attraverso il supporto dei grafici e di diverse strategie collegate.

Con il tempo, quindi, il trader sarà in grado di individuare “a colpo d’occhio” i maggiori andamenti delle valute, riuscendo così a prevederli in anticipo.
Abbiamo appena sottolineato che l’analisi tecnica comprende l’interpretazione dei grafici di riferimento. Di conseguenza è ovvio che saper interpretare i grafici è alla base per ottenere una performance di successo. I grafici, in questo settore, quindi, sono ottimi strumenti di supporto per l’investitore.
In sostanza, i principali grafici da conoscere sono: il grafico a barre, il grafico a linee, e il grafico a candela.

Il primo, consente di leggere e individuare sia il prezzo di apertura, e sia il prezzo di chiusura delle valute per lo specifico timeframe. Inoltre, è in grado di rilevare il punto di minimo e di massimo. Questi valori possono indicare anche i picchi al ribasso e al rialzo di un titolo nell’arco della giornata, elementi fondamentali, che serviranno poi per tracciare i supporti e le resistenze, che vedremo in seguito nel dettaglio.
Il secondo, il grafico a linee o lineare viene, invece, utilizzato in diversi settori, e permette di visualizzare la storicità del prezzo delle valute, e di conseguenza, consente di studiare le variazioni in un lungo periodo.

Infine, l’ultimo, il grafico a candela, definito anche candlestick, consente di conoscere i prezzi di apertura e chiusura, e il valore minimo e massimo delle valute. Si tratta di un tipo di grafico molto semplice da interpretare, può essere inteso come la fusione tra la precisione del grafico a barre e la semplice linearità del grafico a linee.

Le strategie forex visualizzate sui grafici

Strategie forex trading
Strategie forex trading

Esistono svariate tipologie di strategie da utilizzare, come il range bound, il trend trading e i livelli di supporto e resistenza, quando si investe nel forex trading, che si possono individuare all’interno dei grafici.
Ecco, di seguito, una breve descrizione delle tre strategie:

  • Range bound
    Si può sfruttare a proprio vantaggio il range, tra un livello di supporto e un livello di resistenza, sempre visibile dal grafico. Ovvero il trader deve essere in grado di sfruttare al meglio l’intervallo di ribalzo tra questi due valori. Questa strategia viene chiamata range bound.
  • Il trend trading
    Questa strategia non è difficile da comprendere e nemmeno da utilizzare. Si tratta, in sostanza, di seguire la direzione che prende il trend, visualizzata dal grafico. Successivamente entrare nel mercato nel momento più favorevoli.

    I trend si dividono in: rialzista e ribassista.

    • Nel primo caso, quello rialzista, è caratterizzato dai massimi più alti e minimi più alti in successione;
    • nel secondo caso, un trend ribassista è percepibile dalla serie di massimi più bassi e minimi più bassi.
  • Livelli di supporto e resistenza
    I primi, ovvero i livelli di supporto si formano nel momento in cui un mercato è in rialzo.
    I livelli di supporto si possono creare in due situazioni:

    • quando un movimento è ribassista, ma poi cambia direzione, registrando un rialzo;
    • quando il movimento “rimbalza”, dopo aver toccato un livello di supporto già esistente.

    I livelli di resistenza, al contrario, si possono individuare nel caso in cui un mercato è al ribasso.

    Anche in questo caso, si formano in due casi:

    • quando un mercato registra i rialzi e poi cambia direzione;
    • quando, nello stesso modo dei livelli di supporto, il movimento tocca un livello di resistenza già esistente.

Fonte: http://www.ilforextrading.it/