La Leva finanziaria nel Trading online

In questo articolo parleremo di cosa sia la leva finanziaria e la sua utilità nel trading online. Iniziamo facendo luce su cosa sia la leva finanziaria e il suo utilizzo.
La leva è uno strumento che vi permette di aumentare l’esposizione su un determinato mercato finanziario in merito ad un investimento fatto con un modesto capitale, in pratica quando vi iscrivete in un broker, (fate attenzione che sia certificato dagli enti di controllo europei) e iniziate a fare trading online, potrete iniziare ad investire su di un determinato asset a quel punto il broker vi chiederà di versare solo una piccola parte del valore totale della nostra posizione. La parte restante del capitale sarà messa a disposizione dal broker.
La particolarità più interessante della leva finanziaria è che il vostro profitto o la vostra perdita sarà basato però sull’intera esposizione. Per cui la somma che andrete a guadagnate o a perdete potrebbe sembrare molto elevata rispetto al capitale effettivamente investito. Potrebbe addirittura superare il vostro esborso iniziale. Il pagamento iniziale è definito dal margine.

Cos’è il margine

il margine non è un costo, ma un’ammontare di denaro che viene congelato mentre la vostra posizione è aperta, il margine viene restituito una volta che l’ordine è stato chiuso. Il margine consente al trader di ottenere una migliore esposizione su un determinato mercato a fronte di un esiguo investimento. Nel trading a leva finanziaria il margine permette al trader di ottenere maggiori benefici dal proprio capitale.

Come funziona la leva finanziaria

Come abbiamo già detto la leva finanziaria è un grande aiuto per il trader, ora vediamo come funziona facendo un esempio pratico, immaginiamo di avere 100 euro a nostra disposizione, e che li vorremmo investire su un determinato titolo, ora asseriamo che le nostre aspettative di guadagno o di perdita siano pari al 30%, se il nostro investimento vada a nostro favore andremo a guadagnare 130 euro, in caso contrario ovvero se il nostro investimento non sia andato per il verso giusto andremmo a perdere il 30% e ci rimarrebbero 70 euro. La percentuale di leva finanziaria è differente da asset ad asset.

Di seguito una lista delle principali leve finanziarie:

  • 30:1 per le coppie di valute principali, le valute principali sono le valute che comprendono il Dollaro americano ad esempio EUR/USD o GBP/USD;
  • 20:1 per le coppie di valute secondarie, ovvero quelle valute che non comprendono il Dollaro americano ad esempio EUR/CHF, oltre per le valute secondarie questa leva è valida anche per l’oro e gli indici azionari più importanti;
  • 10:1 questa leva finanziaria è uguale per tutte le materie prime (oro, caffè ,argento etc.) e per gli indici azionari secondari;
  • 5:1 per i titoli azionari;
  • 2:1 è la leva finanziaria per le criptovalute (Bitcoin, Ethereum ecc…).

Queste leve sono per i trader non professionisti, gli altri potranno continuare ad utilizzare qualsiasi livello di leva finanziaria offerta dal broker di riferimento.

Svantaggi della leva finanziaria nel trading
La leva finanziaria è uno strumento molto interessante con grandi potenzialità, ma presenta anche dei rischi per il trader da prendere in considerazione.

Con la leva vi è la possibilità di aumentare il guadagno ma anche di avere maggiori perdite,

perdite che potrebbero superare anche il margine inizialmente versato.

Il trading con leva finanziaria: i prodotti a leva
I trader hanno una grande varietà di prodotti a leva su cui investire. Gli strumenti che sfruttano la leva finanziaria sono i ETF, CFD, Forex e i Future. Tra tutti questi prodotti i CFD (contratti per differenza) consentono di scambiare la differenza di un valore di un determinato bene, quando il contratto viene aperto e quando viene chiuso. Con i CFD perciò andremo a guadagnare sul cambio di prezzo dell’ asset scelto, sia se questo sia in rialzo che in ribasso, aprendo rispettivamente la posizione long o short.