Nel trading online quanto è importante la psicologia?

Nel trading online ci sono ancora tante persone che trascurano l’aspetto psicologico, anzi non lo considerano proprio.
Non riescono ad accomunare la psicologia con il trading.

L’aspetto emotivo, psicologico è un aspetto molto importante nel trading online, che non va assolutamente trascurato.

Il trading è un’attività seria, dove si mettono continuamente a rischio i propri soldi. Per questo motivo è richiesta una capacità mentale molto forte, che aiuti a superare tutte le difficoltà che si contrappongono tra il trader e la riuscita nei mercati finanziari.

Ora vi spieghiamo meglio cosa intendiamo con “difficoltà da superare”. Generalmente si chiamano anche barriere mentali e sono quelle che, nel momento della scelta, ci pongono dei limiti.

Facciamo un esempio, nel trading online si sente parlare spesso del Conto Demo che non è altro che un conto di simulazione. Questo permette ai trader di esercitarsi gratuitamente, utilizzando per gli investimenti soldi virtuali. Cosa succede però, dal momento che il trader si trova a simulare l’investimento effettua negoziazioni anche rischiose perché sa che tanto non subirà nessuna perdita reale.

Invece quando poi passano al conto reale e quindi cominciano a investire i propri risparmi diventano tutti più insicuri. Di conseguenza prima di compiere mosse avventate ci pensano due volte.

Molti trader quindi non rischiano quanto dovrebbero per paura di perdere tutto, però così facendo perdono anche la possibilità di vincere.

La nostra mente per paura crea queste barriere mentali che inibiscono ogni tipo di decisione, non rendono lucidi quando c’è in gioco qualcosa di molto importante.

Questo naturalmente può succedere in ogni momento, in ogni tipo di situazione, ad esempio quando si subisce lo stress di un esame che fa aumentare talmente la tensione da annebbiare la testa e si ha la sensazione di avere dimenticato tutto quello che si è studiato.

Nel trading online è altrettanto importante la componente psicologica. Avendo a che fare con i soldi, alla mente umana si attivano diversi meccanismi che è importante conoscerli in modo tale da essere in grado di affrontarli.
Ora vi parliamo dell’emozioni primarie come ad esempio la paura di perdere tutto il proprio capitale.

Questo porta il trader a proteggersi troppo e quindi si pone dei grandi limiti. Può capitare che chiuda troppo in anticipo l’investimento per timore che il trend del mercato cambi di direzione rischiando di andare in rosso.

Tutto ciò comporta che il trader finisca a ottenere solo dei piccoli guadagni che non riescano però a coprire tutte le perdite.

Poi c’è l’avidità, che al contrario dei trader che subiscono la paura, rende gli investitori ansiosi di ottenere tutto e subito. Non vogliono perdere nessuna occasione di guadagno, infatti effettuano investimenti molto rischiosi per diventare ricchi nel meno tempo possibile. Questo è negativo perché i trader non si danno il tempo di valutare se quell’investimento è realmente vantaggioso e quindi si buttano a occhi chiusi. Il risultato è che il più delle volte incorrono in grandi perdite.

Infine vi parliamo dell’ego, un’altra barriera per i trader. Ci sono investitori che pensano che ogni loro decisione sia giusta e quindi aprono il trade credendo che le loro previsioni, analisi siano esatte e quindi vanno avanti anche se la loro operazione in quel momento è in perdita.
L’ego non fa desistere i trader anche quando si manifestano gli errori più evidenti e proseguono per la loro strada, naturalmente il risultato finale non può che essere la perdita totale dei soldi.

Concludiamo dicendovi che è normale essere travolti dall’emozioni, ma è fondamentale saperle gestire al momento del bisogno. Se no succede che, come abbiamo visto fino ad ora, queste emozioni influiscono negativamente sulle decisioni.

Sono dei veri e propri limiti che non permettono di ragionare con lucidità e razionalità e che quindi non permettono di ottenere dei buoni profitti dai propri investimenti.