Home Opzioni binarie

Opzioni binarie

Le opzioni binarie

Esempio di opzioni binarie con il broker Iqoption
Esempio di opzioni binarie con il broker Iqoption

Le opzioni binarie sono la forma più recente di trading online.

Dal 2008, anno in cui l’investimento è reso alla portata di tutti, il trading binario è diventato lo strumento finanziario online più conosciuto e amato sia nel territorio italiano, che nel resto del mondo.

Il successo di questo investimento finanziario è da ricercare probabilmente nella loro facilità di utilizzo. Infatti, non è complicato sia comprendere i principali meccanismi, di cui parleremo in seguito, e sia utilizzare le piattaforme online di opzioni binarie, chiamati comunemente broker.

Per alcune persone questa attività è diventata l’unica fonte di guadagno, trasformandosi in un vero e proprio lavoro. Questo, però, non significa, che sia un investimento in assenza rischi.
Esistono storie di successo, dove le persone si sono arricchite, ma dall’altra parte ne esistono altrettanto che hanno perso tutto o in parte il proprio capitale. Quindi bisogna prestare molta attenzione e conoscere al meglio i rischi, che ne derivano.
Prima di cominciare a parlare del trading binario, bisogna subito dire che la scelta della piattaforma è una fase cruciale in questo tipo di investimento.
Scegliere sicuro in modo corretto, e un broker regolamentato è essenziale ai fini di ottenere profitti elevati. Di conseguenza, optare sempre per broker sicuri e affidabili, ovvero regolamentati e certificati da organi di vigilanza e sicurezza, come CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

Ma vediamo ora cosa sono le opzioni binarie.

Cosa sono le opzioni binarie?

Opzioni binarie Su o Giu
Opzioni binarie Su o Giu

Come accennato prima le opzioni binarie sono gli strumenti più popolari del trading online, e rappresentano la massima semplificazione degli investimenti finanziari. Le opzioni binarie vengono preferite sia dai principianti che anche dai professionisti, perché sono caratterizzati da un “rendimento fisso”, ovvero ogni piattaforma informa prima il proprio cliente delle proprie percentuali di rendimento.

Ma in cosa consistono?
In parole semplici, si tratta di un investimento sull’andamento del prezzo di un determinato asset, ovvero di una materia prima come l’oro e il petrolio, di un’azione di una società quotata, di un indice di borsa, ad esempio il Nasdaq, il Dax, e di una coppia di valute, come yen/dollaro.

E come funzionano, invece?
In generale,per poter investire nel trading binario, come appena accennato, bisogna prevedere quale sarà il corretto andamento del prezzo in un dato arco di tempo (60 secondi, 5 minuti, 1 ora), questo per quanto riguarda la maggior parte delle tipologie delle opzioni binarie. Secondariamente, scegliere, quindi, il tasto “CALL” se si pensa che il prezzo d’acquisto iniziale, definito tasso di strike, sarà minore del prezzo attuale, viceversa, optare per il tasto “PUT” se si pensa che sarà maggiore sempre del prezzo attuale.

È chiaro che non bisogna “sparare a caso”, ma è essenziale disporre dei grafici per prevedere, appunto, gli andamenti dei prezzi, ma anche considerare le informazioni macroeconomiche come, ad esempio,i tassi di disoccupazione di un determinato Paese, oppure il prezzo del grezzo al barile. Ma in generale, conoscere tutte quelle news che possono essere utili per gli asset di riferimento.

Per maggiori informazioni vai alla guida opzioni binarie.

Le tipologie di opzioni binarie offerte dai broker

La più conosciuta è sicuramente l’opzione classica, ovvero la così detta opzione “Call/Put”, conosciuta anche come al rialzo/al ribasso.
Molto utilizzate, in particolar modo dai traders più impazienti, sono anche le opzioni a breve scadenza, o a scadenza istantanea, le più amate sono le opzioni a 60 secondi, ossia che hanno una scadenza molto breve, appunto, un minuto. Altrimenti esistono in questa categoria quelle a 90 secondi, 120 secondi, 180 secondi e 300 secondi.

Vengono offerte dalle maggiori piattaforme anche le opzioni di coppia, dette anche pair, e le opzioni builder. Per quanto riguarda le prime consistono in una sorta di competizione tra due asset differenti. Il compito dell’investitore dovrà prevedere quale dei due avrà la performance migliore. Mentre nelle seconde, si tratta della possibilità di crearsi autonomamente l’opzione che si desidera. In poche parole, il trader può decidere alcuni parametri, tra cui la scadenza, la tipologia di Asset, l’importo da investire, etc.
Poi, esistono le One Touch. Si tratta di opzioni binarie più rischiose rispetto a quelle classiche, ma d’altro canto permettono di ottenere profitti maggiori, riuscendo a guadagnare il 400-500% del capitale investito.Ovviamente anche le difficoltà aumentano, perché è necessario stabilire il livello del prezzo che un dato asset deve raggiungere;

Per finire, esiste un’altra categoria, ovvero le opzioni binarie Ladder, che piacciono tanto agli amanti del rischio, perché consentono di guadagnare più del 1000% del capitale investito, ma anche di perderlo, di conseguenza. Per molti aspetti sono simili alle One Touch, ma a differenza di quest’ultime, nelle opzioni ladder vengono previste dal broker cinque quote già pre-impostate e non una sola.

I servizi offerti: bonus e conto demo

Con il trading online, in particolar modo con le opzioni binarie vengono offerti diverse tipologie di bonus, il più utilizzata dai trader è il cosiddetto bonus di benvenuto, ossia un corrispettivo in denaro, che viene erogato nell’immediato, quando un investitore si iscrive per la prima volta su una piattaforma di trading. Spesso è necessario versare una somma di deposito iniziale, altre volte non è obbligatorio.
Questo bonus può essere una valida opportunità per fare esperienza, senza dover spendere nulla all’inizio. È un ottimo strumento per cominciare a fare trading online con le opzioni binarie, al fine di capire come funziona, e di testare le proprie capacità.
Ma può essere sfruttato, anche dai trader professionisti, con lo scopo di valutare e testare prima la velocità e le varie caratteristiche di una piattaforma specifica.

Simile dal punto di vista concettuale al bonus di benvenuto, è il conto demo. Si tratta di conto offerto gratuitamente dalla maggior parte dei broker presenti sul mercato, che è simile ad un conto reale, ma con l’unica differenza che i soldi investiti sono virtuali.
Anche con il servizio del Conto demo, a volte, non è necessario versare un deposito reale, ma con altri broker, invece, bisogna versare il cosiddetto deposito cauzionale, non vincolante, però, all’iscrizione, perché se, per esempio, si pensa che le opzioni binarie non siano un giusto investimento, la somma di denaro versata verrà restituita.

Anche il conto demo serve per fare un po’ di pratica, prima di iniziare a “fare sul serio” con il trading online vero e proprio. Si può, inoltre, provare, come con il bonus di benvenuto, la validità delle piattaforme, e testare le strategie di trading.

La psicologia nel trading online: i giusti comportamenti per ottenere successo

La psicologia del trader
La psicologia del trader

Per investire nel trading online e quindi anche nelle opzioni binarie è necessario avere il gusto atteggiamento, soprattutto se si vogliono ottenere profitti elevati.
Quando si affronta questo tipo di investimento, possono incidere numerosiifattori della psicologia umana che infierisconoin modo negativo, che spesso questi aspetti vengono trascurati.

Di conseguenza, risulta essenziale comprendere e valutare come si percepisce e si reagisce nei confronti del trading binario. È possibile ricercare la risposta all’interno del processo cognitivo di ogni investitore.

Quindi, come bisogna agire?
Prima di tutto, la razionalità è il primo aspetto caratteriale che un trader deve avere. Di conseguenza, non bisogna farsi influenzare dall’emotività. Emozioni, come avidità;rabbia; titubanza; stress; ansia; euforia e così via, sono assolutamente da evitare.
Viceversa ci sono aspetti caratteriali, oltre alla razionalità sopra citata, che invece, vanno preferiti, come calma; pazienza e sicurezza nelle decisioni.

Inoltre, è essenziale, essere in grado di imparare dai propri errori, cercando di non commetterli in futuro può rappresentare la chiave per il successo.

Per finire, il trader deve assolutamente essere un individuo equilibrato, in termini di gestione del denaro. In parole semplici, deve saper gestire al meglio il proprio capitale investito. È possibile imparare una disciplina specifica, chiamata “money management”, per poter gestire in modo ottimale ed efficiente i propri soldi.